Abbigliamento tecnico necessario per l'esame delle patenti A (AM, A1, A2, A3)

IL CASCO

Tra l’abbigliamento obbligatorio per sostenere l’esame di guida delle patenti A compresa la patente AM è previsto un casco integrale. Io ti consiglio di non spendere troppo per il tuo primo casco visto che in futuro potresti prendere in considerazione l’idea di acquistarne uno più adatto al tuo mezzo e alle tue comodità. Qui di seguito ti lascio una lista di buoni caschi integrali economici (tra i 50 e 60 euro) acquistabili su amazon.

Fai molta attenzione alle taglie, il rivenditore ti aiuterà a scegliere facilmente

LA GIACCA

Secondo il decreto del Ministero dei Trasporti 26/09/2018 per affrontare la prova d’esame all’interno del circuito della motorizzazione è necessario munirsi anche di una giacca con protezioni su spalle e gomiti. In questo caso mi sento di consigliarti solo questa. E’ la giacca che comprano tutte le autoscuole, costa intorno ai 60 euro. Sono sicuro che se vai dai cinesi trovi anche giacche che costano 20 o 30 euro ma fanno talmente pena che te le sconsiglio, al massimo se proprio non la vuoi più rivendila a qualche tuo amico che deve prendere la patente. Alla fine è un ottima giacca per il suo prezzo.

Eventualmente il venditore della giacca può anche inserirti il paraschiena e vendertelo insieme. Valuta se ti conviene. Tieni conto che gli esaminatori in alcune motorizzazioni sono severi sull’omologazione del paraschiena, deve essere della categoria protettiva livello 2, ovvero deve essere piuttosto RIGIDO. Non vanno bene quelli di categoria protettiva livello 1 MORBIDI.

IL PARASCHIENA

Questo è il pezzo più importante insieme al casco. Molti esaminatori della motorizzazione lo controllano per bene. Stai attento che abbia l‘omologazione EN 1621 (Livello 2).
Purtroppo qui siamo sui 55 euro, ti giuro che ho spulciato in giro per trovarne altri dello stesso livello che costano meno ma alla fine non ho trovato nulla. In giro si trovano paraschiena migliori e dall’aspetto più gradevole anche per 60 o 70 euro ma considerando che deve stare dentro la giacca l’aspetto estetico è poco rilevante.

I GUANTI

I Guanti sono un altra parte dell’abbigliamento fondamentale per sostenere l’esame della patente A e se sei un/a motociclista ti renderai conto che sono un accessorio indispensabile per una guida confortevole e sicura. In questo caso mi sento di consigliarti solo questi, dovresti trovarli intorno ai 17 euro. Ti garantisco che a questa cifra, non trovi niente di meglio.

LE GINOCCHIERE

Qui arriviamo alla vera nota dolente dell’esame pratico delle patenti A, ovvero le odiatissime ginocchiere. Questa è sicuramente una spesa “inutile” per la maggior parte degli/delle aspiranti motociclisti/e e sfortunatamente non sono neanche poi così tanto economiche. Io mi sono fatto un giro nel web per te e alla fine sono arrivato alla conclusione che conviene acquistarle su Amazon spendendo tra i 20-35 euro. In questo caso l’esaminatore non controlla l’omologazione, l’importante è che siano delle ginocchiere che coprono sia il ginocchio sia buona parte della tibia. Non vanno bene le ginocchiere che coprono solo il ginocchio stile palla volo.

IN CONCLUSIONE

Tirando le somme, dovrai spendere minimo 200 euro per comprare tutto questo abbigliamento e sostenere l’agognato esame pratico della patente A. Ora il casco e i guanti sicuramente li riutilizzerai quando prenderai la patente, ma circa 130 euro dovrai spenderli per “nulla”. Tieni presente che se riesci a organizzarti e lasci qualche annuncio potresti rivendere alcune cose.

Se trovi un autoscuola che per 200 euro ti iscrive e magari ti fa fare anche qualche guida potrebbe convenirti. Stai molto attento/a che molte autoscuole ti fanno svolgere decine di guide anche se sai guidare benissimo solo per farti spendere il più possibile, quindi cerca di essere chiaro sin da subito con loro spiegandogli che vuoi dare SUBITO l’esame (tanto minimo ti faranno aspettare un mese). Nel frattempo ti suggeriamo di esercitarti facendo dei giretti con il tuo mezzo sfruttando al massimo il foglio rosa e di svolgere un paio di guide con il loro mezzo giusto per prenderci un po’ di dimestichezza per poi buttarti nell’esame. 

L’esame non è DIFFICILE se guidi un mezzo a due ruote più o meno tutti i giorni. Quando sei per i fatti tuoi, esercitati soprattutto nelle frenate, provati molte frenate serie andando a 50 km/h e diventerai bravissimo/a. Non avere paura di usare il freno anteriore, se sei “nel dritto” schiaccialo senza paura insieme al posteriore per stabilizzarti. Ricorda la regola d’oro: usa il freno anteriore all’80% e il freno posteriore al 20%.