Quanto costa prendere la patente “per davvero”

Quanto costa prendere la patente "per davvero" ?

Parte Teorica

Iniziamo ad analizzare i costi da sostenere per riuscire ad affrontare l’esame di Teoria per prendere la patente.

Innanzi tutto dobbiamo decidere se affrontare l’esame presentandoci come “privatisti” e fare quindi tutto da soli, oppure farci assistere da un autoscuola. Entrambe le soluzioni presentano dei vantaggi e degli svantaggi che bisogna valutare bene prima di prendere una decisione.

Teoria da Da Privatista

Fare la teoria da privatista significa studiare autonomamente e presentare la pratica per sostenere l’esame in motorizzazione da soli.

Questa strada è senza ombra di dubbio la più economica, ci basterà infatti procurarci tutta la documentazione e presentarla in motorizzazione senza spese aggiuntive. Se non sai come fare, ti lascio qui nel link una guida pratica a tutti i passaggi che si devono seguire così da avere un’ idea del lavoro.

Ad ogni modo le spese da affrontare per la documentazione si aggireranno tra i 114 euro e i 167 euro in base ai costi delle visite mediche che dipendono dall’area geografica e dai medici stessi. A questa cifra bisognerà poi aggiungerci il costo in termini di carburante per andare e tornare dalla motorizzazione, tenendo presente che sarà necessario andarci 3-4 volte come minimo. Inoltre sarà anche molto importante presentarsi in motorizzazione con buon anticipo per essere tra i primi, ed evitare di perdere mezza giornata per fare la fila (perdere mezza giornata di lavoro è un costo). Gli orari delle varie motorizzazioni non sono uguali ma si trovano facilmente su Google. Ad ogni modo se dovessimo essere bocciati due volte all’esame teorico dovremo spendere nuovamente una cinquantina di euro per rifare alcuni versamenti e tornare in motorizzazione.

Per farla breve, spenderemo un minimo di circa 125 euro immaginando di prendere un mezzo pubblico per spostarci, fino ad oltre ben 200 euro se abitiamo molto lontano dalla motorizzazione.

E per quanto riguarda la nostra preparazione ?

Potremo decidere di studiare da internet ed esercitarci con le app a costo zero ma forse potrebbe essere il caso acquistare almeno un libro, spendendo 10-15 euro oppure seguire un corso online. Il nostro corso ad esempio, ti permette di avere un insegnante a tua disposizione, di seguire tutte le lezioni di scuola guida e di avere accesso alle risposte dei quiz, a soli 12,99 euro. Di gran lunga meglio di un libro, considerando che l’accesso e gli aggiornamenti sono permanenti e si può anche sfruttare per far prendere la patente all’intera famiglia.

Per semplicità possiamo asserire che IN MEDIA fare l’esame teorico da Privatista ha un costo di 150 euro e questo vale per la Teoria di TUTTE le patenti ( AM, A1, A2, A3, B1, B etc.)

Quanto-costa-prendere-la-patente

Teoria in Autoscuola

Andare in autoscuola significa avere molti più servizi, infatti potremo seguire le lezioni in aula tutto il tempo che vogliamo (diffidate dalle autoscuole che ti impongo un servizio o un corso a tempo), potremo avere facile accesso ai libri e sopratutto non avremo bisogno di preoccuparci degli aspetti burocratici (ma dovremo comunque pagarli).

Normalmente le autoscuole per iscriverti, farti avere le lezioni e occuparsi della burocrazia, chiedono oggi tra i 350 e i 500 euro per le patenti dall’A1 alla B), dipende anche dal numero di volte che faremo l’esame. A questa cifra bisognerà aggiungere il costo della documentazione di minimo 114 euro.

Ma questo è davvero tutto?

Non esattamente, innanzi tutto bisognerebbe considerare la spesa per gli spostamenti casa-autoscuola per seguire le lezioni che potremo anche trascurare ma che comunque non avremmo se potessimo seguire le lezioni online. Inoltre se dovessimo essere bocciati più di due volte, dovremo ripagare una nuova iscrizione e alcuni versamenti. Per semplicità eviterò di considerare queste spese ma in alcuni casi possono far lievitare i costi per ottenere l’agognata abilitazione.

Possiamo quindi concludere, facendo un po’ di arrotondamenti e basandoci sui costi medi delle autoscuole, che in tutto andremo a spendere intorno ai 500 euro per fare l’esame Teorico della patente B in Autoscuola.

E per le altre patenti ?

Per la teoria della patente AM le autoscuole chiedono da i 150 e i 200 euro per fornire gli stessi servizi elencati sopra, a cui andranno come sempre aggiunti i soliti 114 euro di documenti. Mentre invece per le patenti superiori C-CE, D-DE parliamo di cifre che hanno delle oscillazioni molto più ampie, con possibilità di sconti se si uniscono corsi CQC e/o ADR. I costi sono talmente variabili che non è possibile stabilire un range di prezzo considerando che ci sono anche delle differenze per chi vuole sostenere la patente E in base alla modalità con cui ha sostenuto l’esame teorico della patente C o della patente D.

Ad ogni modo nelle autoscuole con cui abbiamo avuto a che fare, i prezzi delle patenti C-CE, D-DE variavano tra i 550 e gli 850 euro comprese 2 ore di guida e gli esami. Come al solito ci andranno aggiunti i costi della documentazione.

Parte Pratica (Guida)

Abbiamo sostenuto e superato l’esame di Teoria ed adesso (per la patente B e superiore) dobbiamo necessariamente rivolgerci ad un autoscuola per andare avanti con le guide.

Se abbiamo deciso di sostenere l’esame teorico da privato dovremo pagare il costo dell’iscrizione, che in questi casi oscilla tra 150 e 250 euro per le patenti dalla A1 alla B, 350-450 euro per le patenti superiori (con 2 ore di guide) e tra i 100-150 euro per la patente AM. Invece se abbiamo fatto la teoria in autoscuola non si pagherà la quota, giacché l’abbiamo pagata iscrivendoci con la teoria.

A questo punto però dobbiamo fare le guide e sostenere l’esame. Le guide hanno un costo che varia tra i 19 e i 21 euro ogni 30 minuti per la patente B, 20-25 euro per le patenti A, e 30-40 euro per le patenti superiori sempre per 30 minuti. Alcune autoscuole fanno anche pagare l’esame di guida a parte il cui prezzo oscilla tra i 35 e i 50 euro.

La patente B poi ha la particolarità che impone necessariamente di fare almeno 6 ore di guide obbligatorie ( minimo 230 euro in media).

Concludendo possiamo sintetizzare il tutto facendo le doverose approssimazioni e semplificando notevolmente:

  • per la parte pratica della patente B si spende mediamente intorno ai 300-450 euro, se abbiamo fatto la teoria in autoscuola e 450-700 euro se siamo privatisti (considerando una media di guide che oscilla tra le 6 e le 10 ore)
  • Per la parte pratica delle patenti A (AM, A1, A2, A3) si spende mediamente 300 euro (considerando 5-6 ore di guide per preparazione e molto allenamento con il proprio mezzo a casa) se abbiamo fatto la teoria in autoscuola, se invece abbiamo già superato l’esame e vogliamo iscriverci in autoscuola, solo per la parte pratica di queste patenti, bisognerà aggiungerci il costo dell’iscrizione. Spenderemo invece circa 200 euro se privatisti totali (Dobbiamo comprare le attrezzature),

In Conclusione

Arrivati a questo punto non ci resta che fare un po’ di somme e stabilire la strada che ci conviene percorrere: per prendere le patenti di categoria A1, A2, A3, B facendo teoria e guida in autoscuola si spende in media 800-1200 euro, mentre invece facendo la teoria da privatista la spesa media oscilla tra 600 e 900 euro, con un risparmio medio di circa 200 euro ma che può superare anche le 500 euro in alcune Provincie.

Per le patenti A1, A2 e A3 è possibile anche fare sia la teoria che la guida totalmente da privatisti, in questi casi dovremo sostenere una spesa media di 330 euro, a cui però bisogna aggiungere le spese del veicolo (carburante, riparazioni etc.). E’ difficile quindi fare un confronto ed in ogni caso una preparazione pratica amatoriale, può comportare delle problematiche in futuro. Come ad esempio una maggiore probabilità di rimanere coinvolti in qualche incidente, infatti le esercitazioni a scuola guida sebbene più costose, se l’istruttore è professionale e preparato, permettono di capire meglio i rischi ed acquisire dei comportamenti di guida sicura, che possono ridurre notevolmente il rischio incidente ed in alcuni casi salvarti la vita. Se vuoi un consiglio, quando prevedi di fare per tutta la vita una qualche attività pratica, che sia guidare, suonare il piano, salire su un ring o programmare, cerca sempre di imparare dai professionisti e se hai la possibilità rivolgiti ai migliori del settore, alla lunga risparmierai tempo e denaro nel farlo.

Per la patente AM spenderemo, sia facendo la teoria in privato sia facendo tutto in autoscuola, grosso modo la stessa cifra (450-550 euro), il che significa che non conviene generalmente fare solo la teoria di questa patente da privatista. Potrebbe invece convenire in termini economici fare sia la teoria che la guida da privatista, infatti così la spesa si aggirerebbe intorno a 350 euro (ci sono pur sempre 200 euro di attrezzature).

Per tutte le altre patenti, come accennato sopra, non è possibile stabilire un range di prezzo medio sensato giacché i prezzi sono troppo variabili. Potremo cavarcela con 500-600 euro (con sconti e condizioni favorevoli) come potremo spendere 1400-1500 euro nelle condizioni più sfavorevoli.

E se volessimo risparmiare ancora di più ?

Per risparmiare ancora di più, l’ideale è presentarsi in autoscuola con la teoria superata in gruppi di almeno 3 persone, non è raro infatti che le autoscuole forniscano sconti nel prezzo di iscrizione e/o nelle guide per chi si iscrive in gruppo, inoltre ci sono dei periodi dell’anno dove le autoscuole spesso propongono degli sconti. Se si ha la possibilità, sarebbe meglio cercare di iscriversi ad Agosto o a Dicembre con la teoria superata e con un gruppo di amici, facendo così si potrebbero risparmiare anche centinaia di euro (a gruppo).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *